Progetto “sloweb”. Un modo nuovo per intendere Internet

Internet è lo strumento collaborativo per eccellenza. I tempi in cui viviamo esaltano la velocità, che per molti versi è sinonimo di progresso e tutti i tempi di produzione si accorciano grazie alle tecnologie più evolute.

Il web è sempre più dinamico e le notizie rimbalzano da un sito ad un altro con una velocità finora impensata. Nuove forme di pensiero intelligente vengono identificate con il termine folksonomia

Spesso, la velocità è però anche sinonimo di superficialità e, come il limite dei 160 caratteri nei messaggi sms modifica il linguaggio delle persone, la presunta necessità di utilizzare le ultime innovazioni in campo tecnologico lascia poco spazio alla riflessione ed alla capacità critica di vivere anche la Rete con un ritmo umanamente più sostenibile.

Per questo motivo nasce il progetto “sloweb”. Per la definizione di uno studio più ragionato della pubblicazione in Internet e per la progettazione di un web che tenga conto del digital divide che rischia di emarginare i nuovi analfabeti, tutti coloro che non sanno o non possono parlare la nuova lingua franca dello sviluppo del mondo.

E’ compito dei nuovi hacker trovare nuove vie per rendere sempre più accessibili le tecnologie e per rendere disponibile il nuovo sapere alla maggior parte delle persone che popolano questo pianeta.

La scommessa su cui puntiamo è proprio quella che solo una cultura vera, profonda, diffusa e collaborativa possa salvare il mondo.

Le prime applicazioni sperimentali del progetto sloweb sono i siti http://www.miglioramento.com

Forse a Settembre 2006, durante un convegno sul web semantico e sui nuovi content management system parlerò anche di questo approccio filosofico allo sfruttamento dell’intelligenza collettiva che circola in rete.

Marco Costanzo ] mkc [